26
26
Alighiero Boetti
ALTERNANDOSI E DIVIDENDOSI (POSITIVO-NEGATIVO)
SIGNED AND DATED 88 89 ON THE OVERLAP, EMBROIDERY. THIS WORK IS REGISTERED IN THE ARCHIVIO ALIGHIERO BOETTI, ROME, UNDER N. 5052 AND IT IS ACCOMPANIED BY A PHOTO-CERTIFICATE ISSUED BY THE ARCHIVIO ALIGHIERO BOETTI.
前往
26
Alighiero Boetti
ALTERNANDOSI E DIVIDENDOSI (POSITIVO-NEGATIVO)
SIGNED AND DATED 88 89 ON THE OVERLAP, EMBROIDERY. THIS WORK IS REGISTERED IN THE ARCHIVIO ALIGHIERO BOETTI, ROME, UNDER N. 5052 AND IT IS ACCOMPANIED BY A PHOTO-CERTIFICATE ISSUED BY THE ARCHIVIO ALIGHIERO BOETTI.
前往

拍品詳情

現代及當代藝術

|
米蘭

Alighiero Boetti
1940 - 1994年
ALTERNANDOSI E DIVIDENDOSI (POSITIVO-NEGATIVO)
SIGNED AND DATED 88 89 ON THE OVERLAP, EMBROIDERY. THIS WORK IS REGISTERED IN THE ARCHIVIO ALIGHIERO BOETTI, ROME, UNDER N. 5052 AND IT IS ACCOMPANIED BY A PHOTO-CERTIFICATE ISSUED BY THE ARCHIVIO ALIGHIERO BOETTI.
firmato e datato 88 89 sul risvolto
arazzo
cm 106,5x106,5
參閱狀況報告 參閱狀況報告

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il n. 5052

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma

來源

Edward Totah Gallery, Londra, 1989
Asta Sotheby's, Contemporary Art, Day Sale, 10 febbraio 2006, p. 57, lotto 141, illustrato
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

相關資料

“Ogni linguaggio è un alfabeto di simboli il cui uso presuppone un passato che gl’interlocutori condividono.”
Jorge Luis Borges, The Aleph and Other Stories

L’arazzo è un messaggio? Una mappa? Una storia di vita? È legittimo porsi questo quesito davanti alle tele di Boetti. Ogni arazzo è in sé l’impronta di una vita, o meglio di molte vite; quella dell’autore che ha tracciato con l’inchiostro sulla tela vergine la composizione e quelle delle donne afgane che sapientemente hanno ricamato l’idea di Alighiero Boetti rendendola concreta.  Se è vero che dietro ogni opera d’arte c’è sempre un grande artista in questo caso vi è un quid. Il valore dell’arazzo non è tale unicamente perché un Boetti bensì in quanto simbolo di una compartecipazione alla realizzazione di qualcosa che va oltre la pura arte. Siamo al cospetto della manifestazione di un percorso di artificazione nella deartificazione; è considerando l’arazzo come frutto di un artigianato tessile dalle radici millenarie che scopriamo l’ oggetto come paradigma artistico di una civiltà. Alighiero Boetti è cosciente di questo e unisce i caratteri latini a quelli del farsi quasi a voler costituire un nuovo alfabeto che unisce i popoli e non li divide.

“All language is a set of symbols whose use among its speakers assumes a shared past”.

Is the tapestry a message? A map? A life story? It is legitimate to ask oneself these questions in front of a work by Alighiero Boetti. Each tapestry bears the imprint of a life, or rather of many lives; that of the author who traced the composition onto the blank canvas, and those of the Afghan women who expertly embroidered the concept and, in so doing, made it concrete. If it is true that behind every good work of art there is always a great artist, in this case there are a fair few. The value of the tapestry derives from the partnership required to realise something that goes beyond pure art. This is a process of artification in the process of deartification, since by way of this millennia-old art of working with textiles, we discover the object as an artistic paradigm of a civilization. Alighiero Boetti is well aware of this and unites the Latin characters with those of his own making almost creating a new alphabet that unites rather than divides us.

現代及當代藝術

|
米蘭