58
58
Arnaldo Pomodoro
DISCO IN FORMA DI ROSA DEL DESERTO, STUDIO I
SIGNED, NUMBERED 06 P.A. AND DATED 1993/94, BRONZE, EXECUTED IN 1993-94 IN AN EDITION OF 6 PLUS ONE ARTIST PROOF, THIS IS THE EXEMPLAIRE 06 ARTIST PROOF
前往
58
Arnaldo Pomodoro
DISCO IN FORMA DI ROSA DEL DESERTO, STUDIO I
SIGNED, NUMBERED 06 P.A. AND DATED 1993/94, BRONZE, EXECUTED IN 1993-94 IN AN EDITION OF 6 PLUS ONE ARTIST PROOF, THIS IS THE EXEMPLAIRE 06 ARTIST PROOF
前往

拍品詳情

現代及當代藝術

|
米蘭

Arnaldo Pomodoro
N. 1926
DISCO IN FORMA DI ROSA DEL DESERTO, STUDIO I
SIGNED, NUMBERED 06 P.A. AND DATED 1993/94, BRONZE, EXECUTED IN 1993-94 IN AN EDITION OF 6 PLUS ONE ARTIST PROOF, THIS IS THE EXEMPLAIRE 06 ARTIST PROOF
firmato, numerato 06 p.a. e datato 1993/94 sulla base
bronzo
diam. cm 65 x 18
Eseguito nel 1993-94, in 6 esemplari + una prova d'artista, questo è l'esemplare 06 prova d'artista
參閱狀況報告 參閱狀況報告

Opera registrata presso l'Archivio Pomodoro, Milano con il n. 679

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia dell'Archivio Pomodoro, firmato dall'artista

來源

Collezione privata, Mantova
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2000

展覽

Brescia, Manuela Allegrini arte contemporanea, Arnaldo Pomdoro, 1995, pagg. 28-29, illustrazione di un altro esemplare
Milano, Galleria Giò Marconi, La culla di Babilonia, 1995 (altro esemplare)
Zurigo, Galerie Semiha Huber, Arnaldo Pomodoro, 1996, illustrazione di un altro esemplare

出版

A. Clerici, Il gioiello è una scultura, in 'Italia Orafa', Milano giugno 1995, pag. 90, illustrazione di un altro esemplare
A. Colombo, Il cielo in una sfera, in 'Luoghi dell'infinito, Avvenire', Milano, n. 20, III, giugno 1999, pagg. 26-31
F. Gualdoni, Arnaldo Pomodoro. Catalogo ragionato della scultura. Tomo II, Milano 2007, pag. 714, n. 913, illustrazione di un altro esemplare

相關資料

"Nel corso della sua lunga carriera, Pomodoro si è concentrato su precisi concetti di fondo e forme base, alla ricerca dell'universale attraverso una geometricità che gli osservatori, in ogni luogo e tempo, hanno intuitivamente sempre capito. Microcosmiche nelle loro subliminali qualità di purezza e tuttavia macroscopiche per forma e implicazioni, raggiunte attraverso evanescenti contrasti di forma, luce e ombra nello splendore delle superfici lucide come nel loro contenuto segreto, come antichi testi corrosi o stele consunte, i dischi, le sfere, le colonne e le altre forme geometriche che Pomodoro ha modificato facendole proprie costituiscono un repertorio ricchissimo. Limitando la sua misura all'essenzialità, circoscrivendo il suo scopo finale, Pomodoro è riuscito paradossalmente ad aprire la sua opera al mondo..."
(Sam Hunter, in Monumenti e anti-monumenti, in Arnaldo Pomodoro. Catalogo ragionato della scultura. Tomo I, Milano 2007, pag.64)

現代及當代藝術

|
米蘭