040MI0339_B4MPK_01.jpg

Sotheby’s Italia Newsletter

MARZO 2019

Cari lettori,

Sotheby’s ha avuto il piacere di aprire la stagione delle vendite in Italia con un’asta Online di Gioielli tenutasi dall’8 al 15 Marzo.
Il nucleo della vendita comprendeva una selezione di gioielli d’artista e tra questi le opere di Arnaldo Pomodoro, Consagra, Blabo, Facchini e Cèsar, artisti che hanno saputo superare il limite delle forme d’arte convenzionale, trasformando opere monumentali in gioielli da indossare.
Molti anche i preziosi a firma delle più rinomate maison francesi come Cartier, Boucheron e Boivin e case italiane come Bulgari, Buccellati e Pomellato, unite ad una selezione di orologi.
L’asta ha raccolto un grande successo registrando un volume di vendita pari 91.45%, con un fatturato di € 910.625, raddoppiando il totale delle stime di partenza dei lotti.
Elevato il numero delle offerte lasciate il giorno stesso di chiusura dell’asta attraverso l’utilizzo dell’ applicazione Sotheby’s da cellulare dimostrando come le aste Online siano orami diventate un ottimo canale commerciale parallelo alle aste tradizionali.

Informazioni: Sara.Miconi@sothebys.com T. +39 02 29500201


Arte Contemporanea

L’asta di Arte Contemporanea del prossimo 11 Aprile a Milano presenta una selezione di opere di artisti italiani e internazionali fra cui Alberto Burri, Lucio Fontana, Giorgio Morandi, oltre a Andy Warhol e Jean-Michael Basquait.
Spiccano per qualità e rarità due capolavori giovanili di Mario Schifano, intitolati 7 Agosto 1961 e Con anima, eseguiti entrambi nella prima metà degli anni Sessanta.
L’opera Con Anima qui illustrata, già facente parte della collezione dello scrittore Goffredo Parise, è un capolavoro che esprime con ineguagliabile misura il raggiungimento di un linguaggio pienamente maturo per un artista di appena trent’anni.
È lo stesso Parise, proprio nel 1965, a scrivere l’introduzione sul catalogo della mostra Mario Schifano presso la Galleria Odyssia a Roma e lo Studio Marconi a Milano, dove venne esposta anche quest’opera.
In quegli anni Schifano comincia a maturare un vivo interesse per il cinema e le sequenze fotografiche, ossessione che lo accompagnerà per tutta la vita. A dispetto delle descrizioni più pittoresche del personaggio–Schifano, Con anima offre un delicato sguardo interiore su un paesaggio dell’anima. Le finestre si aprono su una composizione dai colori appena accennati, che emerge dalla tela come sospesa in una bidimensionalità onirica, smontata nelle sue parti linguistiche, frammentaria eppure totalmente armonica.

Arte Contemporanea
Milano, 11 Aprile
Informazioni: Marta.Giani@sothebys.com T. +39 02 295001

Dalla Terra al Fuoco
Ceramiche dalla Collezione Hockemeyer

Siamo entusiasti all’idea di offrire nella nostra asta di Arte Contemporanea di Milano, proprio durante i due più significativi eventi legati all’arte e al design, Miart e Salone del Mobile, un nucleo da questa elegante collezione europea, dedicata alla felice stagione della ceramica italiana del XX secolo.
Il gusto e la lungimiranza di questi discreti collezionisti hanno perfettamente colto l’importanza di un racconto artistico, non sempre valorizzato nel suo insieme.
Siamo in grado di cogliere appieno le innumerevoli potenzialità della ceramica in un unico percorso tematico: leggiamo i legami che hanno unito le sculture di Lucio Fontana, sia barocche che spaziali, con le ricerche di Emilio Scanavino, Giannni Dova e Roberto Crippa durante la celebre stagione di Albisola. Riscopriamo il costante e autonomo lavoro di Fausto Melotti, la cui produzione incipitaria parte da un ideale omaggio a Fontana nel 1948. Ammiriamo la potenza espressiva delle grandi sculture di Leoncillo, artista di cui Sotheby’s Milano detiene il miglior risultato d’asta assoluto.
Tutto questo viene percepito anche passando attraverso le testimonianze di artisti quali Melandri, Gambone, Meli, Civitelli e Zauli, grazie ai quali questo fecondo cammino si arricchisce di ulteriori spunti.

Arte Contemporanea
Milano, 11 Aprile
Informazioni: Marta.Giani@sothebys.com T. +39 02 295001

Collection Particulière Italienne:
De Giovanni Fattori à Giorgio de Chirico

L’occhio ed il gusto di un imprenditore milanese con la passione per l’arte diede vita a questo nucleo di circa 60 opere, per la maggior parte di artisti italiani, che spaziano dal 1850 al 1950.
Il suo amore per i paesaggi poetici è evidente e ben rappresentato dall’opera con eco simbolista Lac blanc et lac noir, col de la Bernina di Emilio Longoni, mentre l’interesse per l’introspezione ed i sentimenti umani è testimoniato da una serie di ritratti psicologici, tra cui spicca il ritratto di Lucie di Zandomeneghi.
Interno metafisico con officine ed un’enigmatica Piazza d’Italia di Giorgio de Chirico sono infine la testimonianza di come anche il Surrealismo catturò l’attenzione del collezionista.

Collection Particulière Italienne : De Giovanni Fattori à Giorgio de Chirico
Parigi, 16 Aprile

Prossime Aste

We use our own and third party cookies to enable you to navigate around our Site, use its features and engage on social media, and to allow us to perform analytics, remember your preferences, provide services that you have requested and produce content and advertisements tailored to your interests, both on our Site as well as others. For more information, or to learn how to change your cookie or marketing preferences, please see our updated Privacy Policy & Cookie Policy.

By continuing to use our Site, you consent to our use of cookies and to the practices described in our updated Privacy Policy.

Close