126
126

DALLA COLLEZIONE LAURA TANSINI, ROMA

Mario Mafai
FIORI SECCHI
SIGNED AND DATED 31, OIL ON BOARD.
JUMP TO LOT
126

DALLA COLLEZIONE LAURA TANSINI, ROMA

Mario Mafai
FIORI SECCHI
SIGNED AND DATED 31, OIL ON BOARD.
JUMP TO LOT

Details & Cataloguing

Arte Moderna e Contemporanea

|
Milan

Mario Mafai
1902 - 1965
FIORI SECCHI
SIGNED AND DATED 31, OIL ON BOARD.

Provenance

Collezione Mascioli, Roma
Collezione Laura Tansini, Roma (acquistato a metà anni Novanta circa)
Asta Farsettiarte Prato, Collezione Laura Tansini, 29 novembre 2014, lotto n. 514

Exhibited

Brescia, Museo di Santa Giulia, Casa Mafai da via Cavour a Parigi (1925-1932), 2005, pp. 70-71, n. 25

Literature

Valentino Martinelli, Mario Mafai, Roma 1967, pp. 24, 99, n. 39

Catalogue Note

Il ricavo della vendita di questo lotto sarà destinato ad attività filantropiche
The sale proceeds for this lot will benefit philanthropic activities

“Vita brevis, ars longa, occasio praeceps, experimentum periculosum, iudicium difficile”

“La vita è breve, l'arte è lunga, l'occasione è fugace, l'esperienza è fallace, il giudizio è difficile”

Ippocrate di Cos

L’opera è un unicum di magia e mistero in una limitata superficie. La pittura di Mafai è sì rappresentazione della realtà come arte e artifizio , ma anche paradigma di un concetto più alto e sublime, l’esistenza. Un’ esistenza che avvolge come un’ aura tutto ciò che ci circonda inondando l’ambiente, in questo caso la tela, di toni ocra-rosati e pulviscolo ambrato. Cosa ci comunica la visione di due steli di garofano che sembrano soffrire di uno slancio di libertà verso il cielo?  Cercano la luce vitale e l’infinito, ma uno indarno.  Allora calante si ripiega sul suo “corpo” lasso prima di schiudersi.  Siamo forse dinanzi  a un tiepido inno alla vita, che ci perviene come un sussurro? Sicuramente ci ammalia lo spessore di un’esistenza che Mafai è capace di incuneare nell’esiguo spessore di uno spazio, già sazio di voci echeggianti, che risiede nelle corolle, tra gli steli e il fondo.

"Life is short, art is long, opportunity is fleeting, experience is fallacious, judgement is difficult"

Hippocrates of Cos

This work is a unique microcosm of magic and mystery. Mafai's painting is a representation of reality as art and artifice, but also a paradigm of the more sublime concept, that is existence. An existence that wraps up everything around us like an aura, flooding the environment, in this case the canvas, with ocher-pink tones and dusky amber. It is an image of two carnation stems that seem to be suffering as they rush for freedom towards the sky. They seek the vital light and the infinite, but one fails. It falls back on itself before opening up. Is this a gentle rumination on life itself, which comes upon us like a whisper? We are fascinated by this thickness of existence that Mafai is capable of wedging into the inexperienced thickness of a space, already full of echoing voices, that resides in the petals, between the stems and the bottom of the plant.

Arte Moderna e Contemporanea

|
Milan